Seleziona una pagina

Anche quest’anno, rinnovando una lunga collaborazione con gli organizzatori dell’evento inaugurata nel lontano 2002, l’IP “Persolini-Strocchi” è stato presente con le sue eccellenze e i suoi prodotti all’Antica Fiera di San Rocco, importante manifestazione tra le più attese dalla città, giunta ormai alla 22a edizione. Nella serata di sabato 2 novembre, nella cena di gala organizzata presso il Rione Verde sono stati, infatti, serviti i vini prodotti dalla cantina didattica del “Persolino”, recentemente intitolata a Leonardo da Vinci nell’ambito di una convenzione siglata con il colosso cooperativo faentino CAVIRO. Tra i vini messi a disposizione dal nostro Istituto, frutto di interessanti ricerche e sperimentazioni realizzate dagli studenti del corso agrario, i partecipanti alla cena hanno potuto degustare anche il pluripremiato Albana di Romagna passito docg “Ultimo giorno di scuola”, che ha ottenuto importanti riconoscimenti in numerosi eventi enologici, tra cui il Tribunato di Romagna e il prestigioso Concorso nazionale Douja d’Or di Asti nel 2018.
Nella giornata di domenica 3 novembre, presso il banchetto della scuola in via Santa Maria dell’Angelo, sono stati, inoltre, posti in vendita, oltre ai vini prodotti nella cantina del “Persolino”, anche prodotti d’erboristeria e di cosmesi, piante della serra didattica e ortaggi di stagione a km zero. Presso il nostro stand, i tanti turisti e faentini che hanno affollato le vie del centro per la festa hanno potuto visionare anche lo studio di preparazione della grafica tuttora utilizzata dalla Fiera, il cui primo manifesto e relativo pieghevole furono realizzati nel 2002 dagli alunni dello “Strocchi”. Gli studenti del corso grafico, sotto il coordinamento della prof.ssa Antonella Prencipe, hanno infine curato anche la progettazione e la stampa dei cavalierini per i vini e gli altri prodotti esposti nel banchetto.
Anche quest’anno la partecipazione della nostra scuola, con le sue diverse anime, all’organizzazione dell’Antica Fiera di San Rocco ha, dunque, rappresentato un’occasione preziosa per mettere in mostra e valorizzare le proprie eccellenze, ma soprattutto si è riconfermata un appuntamento imperdibile per costruire un rapporto sempre più sinergico e collaborativo con il territorio e per inserirsi con la propria progettualità e i propri prodotti nel tessuto produttivo, sociale e culturale della città.

A.M. Ufficio Stampa

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi